Mercoledì 22 Maggio 2019

È Sinistra Unita: Una riflessione sui Condhotel

Mercoledì 15 Maggio 2019

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna in aprile ha approvato la legge che consente agli albergatori di destinare fino al 40% della superficie delle camere alla realizzazione di alloggi attrezzati a uso residenziale, da vendere ai privati con l’obbligo per gli albergatori di reinvestire le somme ricavate in interventi di riqualificazione e sicurezza degli edifici. Gli ospiti degli hotel e i proprietari degli appartamenti potranno godere dei servizi alberghieri (portineria, ristorazione, piscina, ecc.) e, se il Condhotel è costituito da più immobili, questi devono avere una distanza massima di 200 metri dalla sede della reception. 

 

La norma potrebbe però consentire agli albergatori una grande speculazione immobiliare nel settore turistico della nostra costa, con strutture ricettive in prima linea trasformate in appartamenti, mentre gli alberghi, magari riqualificati, potrebbero restare nelle fasce interne con il rischio che dopo pochi anni vengano chiusi. La legge dà inoltre la possibilità di “fare cassa” ai proprietari di strutture fuori mercato, cosa che può, sì, apparire a prima vista allettante ma, alla fine, rappresenta una gigantesca riconversione di immobili da turistici a residenziali senza riqualificare davvero il sistema ricettivo e soprattutto senza offrire al sistema economico maggiori e migliori prospettive di occupazione lavorativa, col rischio di trasformare le aziende turistiche di maggior pregio in residenze senza alcun valore aggiunto per il territorio. Per evitare che la parte residenziale diventi abitazione permanente, non si dovrebbe consentire agli alloggiati di avere la residenza in una struttura dei Condhotel. Solo così questi potrebbero rappresentare una diversificazione della nostra offerta turistica, permettendo di attrarre un target turistico, italiano ma soprattutto straniero, che intende fare un investimento immobiliare in un luogo dove desidera trascorrere ogni anno le ferie. Negli altri periodi, il proprietario dell’appartamento lo può dare in gestione all’albergatore che lo utilizzerà per altri suoi clienti. In questo modo, chi ha fatto l’investimento ha anche la possibilità di avere un minimo di rendita. Solo così il Condhotel può diversificare l’offerta turistica.

 

È Sinistra Unita - Cervia

0Commenti ...Commenta anche tu!

...Commenta anche tu!




 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it