Mercoledì 22 Maggio 2019

Concorso letterario “Scrivile”. Le premiazioni alla Casa Circondariale di Ravenna

Martedì 14 Maggio 2019

E’ giunta alla fase finale la quinta edizione del Concorso letterario “Scrivile”, promossa dall’associazione culturale Francesca Fontana, con il patrocinio del Comune di Cervia e la collaborazione di Linea Rosa Ravenna, Sportello Donna Cervia, l’istituto Friederich Scurr, la libera Università degli Adulti e con il sostegno delle testate giornaliste il Resto del Carlino, Corriere di Romagna e Cervianotizie.it; dedicato ai pensieri per le donne. Tantissimi i partecipanti ache hanno inviato i loro elaborati. Significativa e importante anche per il valore l’adesione alla “Sezione Speciale” dedicata alla casa circondariale di Ravenna, per la quale questa mattina si sono consegnati gli attestati di partecipazione e quello al vincitore Daniele. 

 

Grande accoglienza da parte della direttrice della Casa Circondariale di Ravenna, la dott.ssa Carmelina De Lorenzo, che ha permesso di poter salutare gli ospiti che hanno partecipato al concorso giunto alla sua V edizione. La breve cerimonia si è svolta nella sala dedicata ad "Enrico Liverani" ed è stata preceduta da una breve riflessione della Dirigente De Lorenzo che ha ringraziato gli organizzatori per la disponibilità e sensibilità dimostrate in questo contesto; anche la presidente di Linea Rosa Ravenna Alessandra Bagnara insieme al presidente dell'associazione culturale Francesca Fontana hanno evidenziato le finalità del concorso, del ruolo e della sinergia che vi è in questo contesto tra enti e associazioni che condividono iniziative con queste finalità. Infine in rappresentanza del comune di Cervia l'assessore di comunità Gianni Grandu, nel ringraziare per la disponibilità e sensibilità la Dirigente della casa circondariale ha consegnato a nome del Sindaco e dei presenti una targa di riconoscenza per il ruolo e funzione educativa e culturale che si svolgono in questo luogo alla direttrice la dott.ssa Carmelina De Lorenzo. Presente alla cerimonia anche la dott.ssa funzionario giuridico pedagogico Monica Faiella. Prima della consegna degli attestati e dei libri che raccolgono tutti i lavori di questa edizione, la volontaria di Linea Rosa Sandra Melandri ha letto le poesie che sono state scritte dagli ospiti della casa circondariale. Un bel momento per stare insieme e vivere con sentimento il lavoro svolto da queste persone e per concordare di continuare questa collaborazione anche per il futuro.

 

La poesia prima classificata della casa circondariale di Ravenna, scritta da Daniele:

 

“E se fossi nato donna?”

 

“E se fossi nato donna?”... è una domanda che probabilmente ogni uomo si è fatto almeno una volta nella vita, ma penso che in pochi si siano dati una risposta. Se fossi una donna io farei di tutto per essere indipendente e per realizzare i miei sogni. Se per me arrivasse l’amore, sarebbe certamente quello di una persona che mi lascerebbe libera di realizzare i miei sogni e i miei progetti. Non abbiamo bisogno della nostra metà o di qualcuno che ci completi, piuttosto di qualcuno con cui condividere le gioie e i dolori della vita. Se fossi una donna vorrei un uomo che giorno dopo giorno mi sappia stupire e corteggiare, che mi porti al mare d’inverno e che renda un giorno qualunque un po’ speciale. 

0Commenti ...Commenta anche tu!

...Commenta anche tu!




 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it