Mercoledì 22 Maggio 2019

Cervia. Inaugurati la Rotonda delle Saline e il Borgo Marina: ecco tutti i dettagli

Giovedì 2 Maggio 2019 - Cervia
Una foto dell'inaugurazione

Oggi, giovedì 2 maggio, sono stati inaugurati la Rotonda delle saline e il Borgo marina alla presenza di Stefano Bonaccini presidente della Regione Emilia-Romagna, Luca Coffari sindaco di Cervia, delle autorità cittadine, con la partecipazione della Banda Città di Cervia e dei bambini e insegnanti della scuola Pascoli.

 

 

 

Un momento dell'inaugurazione: parla il presidente della Regione Stefano Bonaccini

 

Ecco tutti i dettagli su queste due importanti opere forniti dal Comune:

 

BORGO MARINA

 

 

Borgo Marina lungo la via Nazario Sauro dal ponte mobile, via Bonaldo, fino alla curva di innesto del Lungomare G. D’Annunzio.

I lavori, all’interno del programma di mandato 2014-2019, hanno avuto inizio nel 2016 con l’avvio della progettazione del nuovo assetto territoriale, della ridefinizione degli spazi e dei percorsi, della valorizzazione e del recupero delle identità culturali, storiche e sociali della città legate alla pesca e al mare.

 

La riqualificazione dell’area, iniziata con il primo stralcio di lavori finanziato con risorse proprie dell’Amministrazione per € 1.000.000,00, ha interessato la banchina del Canale delle Saline dalla via Bonaldo fino al viale Volturno, con ampliamento della medesima, creazione di un percorso pedonale in sede propria, rifacimento del muro di protezione dell’abitato e realizzazione di gradonate ed aiuole verdi che riprendono le forme dei burchielli (le navi dei pescatori e dei salinari). All’elemento architettonico della gradonata, pensata per dare vita anche a spazi di aggregazione sociale, si accompagna l’altro elemento caratteristico della riqualificazione: la pietra alberese, che, in varie dimensioni, spessori e finiture, ricopre pavimenti, pareti verticali, delinea percorsi pedonali, accessi, rampe disabili, e si armonizza con il contesto naturale e paesaggistico del canale e dell’acqua nella sua tonalità più grigia e con il contesto storico e architettonico dei fabbricati storici e dei monumenti adiacenti nella sua tonalità più ocra.

 

L’idea di una città resiliente, capace di incrementare la mobilità eco-sostenibile e di incentivare il riappropriarsi degli spazi cittadini come luoghi di rigenerazione psico-fisica e di aggregazione sociale, ha spinto a scelte progettuali molto forti come il restringimento della sezione stradale, l’eliminazione di gran parte dei parcheggi presenti lungo la via e la realizzazione di una nuova pista ciclabile, in conglomerato cementizio tipo levocell, che dal centro storico collega il borgo al mare. La necessità di creare ordine, di valorizzare gli elementi naturali e storici del borgo quali sono il canale e le case storiche dei pescatori, ha portato a ricercare un’omogeneità d’insieme anche nella gestione dei dehor di servizio alle attività economiche. A tal fine la riqualificazione ha consentito di ampliare il marciapiede lato fabbricati e di “attrezzarlo” per la collocazione di strutture tecnologiche e costruttive standardizzate, studiate e progettate dal punto di vista dimensionale e materico con il consenso della Sovrintendenza competente. La presenza di aiuole verdi, il ritorno ad una via Nazario Sauro alberata, la sostituzione dei corpi illuminanti con altri a maggiore efficienza energetica, l’installazione di vele storiche che riprendono gli stemmi delle famiglie storiche di pescatori, completano il nuovo aspetto che l’Amministrazione ha voluto dare al borgo e consentono di raggiungere l’obiettivo di valorizzazione e tutela dell’identità del luogo richiesto dall’intervento sin dal principio.

 

Le autorità in giro per la città

 

Al primo stralcio si sono susseguiti, con i medesimi criteri progettuali ed obiettivi, il primo stralcio secondo lotto, finanziato con risorse proprie dall’Amministrazione per € 400.000,00 e interessante il tratto di marciapiede dei fabbricati tra via Gervasi e viale Volturno, il secondo stralcio, finanziato con risorse proprie dell’Amministrazione per € 2.400.000,00 e interessante la carreggiata stradale tra via Bonaldo e via C. Colombo, i marciapiedi e la nuova pista ciclabile tra viale Volturno e via Colombo, e gli interventi di riqualificazione della banchina portuale nel tratto viale Volturno e via Colombo e del piazzale antistante alla via Nazario Sauro e via Colombo, oggi destinato alle attività di lavorazione dei mitili.

 

Queste ultime due riqualificazioni agiscono con un raggio d’azione molto più intenso rispetto alle precedenti, in quanto si sviluppano all’interno di un progetto più ampio, avviato dalla Regione Emilia-Romagna mediante assegnazione di finanziamenti dello Stato e che coinvolge i porti, i luoghi di sbarco, le sale per la vendita all’asta e i ripari di pesca, finalizzato all’ammodernamento delle aree destinate alle attività della pesca. L’Amministrazione, nell’ottica di ammodernare anche l’area portuale destinata alle attività dei pescatori e alle attività di lavorazione dei mitili, ha candidato i due interventi di riqualificazione di cui sopra al bando di finanziamento PO FEAMP 2014/2020, misura 1.43, per la riqualificazione della banchina portuale tra viale Volturno e via C. Colombo, e al bando FLAG COSTA EMILIA-ROMAGNA, per la riqualificazione del piazzale antistante via Nazario Sauro e via C. Colombo, ottenendo per il primo intervento il finanziamento di € 686.383,98, necessario alla realizzazione dell’intera opera, e per il secondo intervento il finanziamento di € 273.610,83, in cofinanziamento con risorse proprie dell’Amministrazione per € 39.995,19.

 

Il nuovo aspetto del Borgo Marina si concluderà nel 2020 quando saranno ultimati anche i lavori relativi al terzo stralcio, che interesseranno la parte di borgo racchiusa tra la via Nazario Sauro e il Canale delle Saline e tra viale Volturno e via C. Colombo e che consentiranno di valorizzare il mercato coperto dei pescatori, il faro vecchio, l’ex squero e, ulteriormente, le case storiche dei pescatori. La rivisitazione architettonica e d’insieme del piazzale G. Aliprandi (ex squero) e della fascia lungo la via C. Colombo, adiacente al faro vecchio, ottenuta grazie alla realizzazione di  aiuole verdi, asfalto colorato e diverse fasce pedonali in pietra alberese, permetteranno di valorizzare questi due elementi caratteristici dell’ambiente marinaresco (il faro e lo squero) e al borgo di riappropriarsi ulteriormente delle proprie identità culturali e sociali. 

 

L’intervento relativo al terzo stralcio fa parte di una strategia di rigenerazione urbana più ampia, che ha interessato anche progetti culturali ed economici come il progetto Arca Adriatica Interreg Italia-Croazia, progetto di valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriali legato al mare e finanziato interamente dallo Stato per € 325.855,00, e  il progetto “Cervia fra rigenerazione urbana e rigenerazione economica – Progetto per la promozione ed il marketing della rete commerciale del centro storico di Cervia, per il rilancio economico, nel quadro dei processi di rigenerazione urbana  in corso”, finalizzato nell’ambito del bando per l’anno 2018 dei PROGETTI DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLA RETE COMMERCIALE AI SENSI DELL'ART. 10, COMMA 1, LETTERE B), C) E D), DELLA L.R. N. 41/97, REALIZZATI DAGLI ENTI LOCALI – e finanziato dallo Stato per € 80.000,00 e con risorse proprie dell’Amministrazione per € 20.000,00.

 

Il terzo stralcio, candidato a finanziamento dello Stato che la Regione Emilia-Romagna ha promosso con il Bando di Rigenerazione Urbana FSC 2014-2020, è risultato ammesso a finanziamento e sarà, pertanto realizzato con somme statali FSC 2014-2020, per € 700.000,00, e con risorse proprie dell’Amministrazione per € 300.000,00.

 

 

ROTONDA delle SALINE

 

L'intersezione tra la ss.16 la sp.254r e la via comunale Martiri Fantini costituisce una delle principali porte di accesso all'abitato di Cervia, per il traffico pendolare e turistico proveniente dall'entroterra ovest, dall'autostrada A-14, dall'itinerario europeo E-45, oltre che per  le esigenze di mobilità locale. E' interessata da volumi di traffico assai rilevanti, con un incremento sostanziale nel periodo estivo e conseguenze importanti sull'inquinamento acustico e gassoso per l'elevata congestione del nodo.

 

L'incrocio, caratterizzato da una frequente incidentalità, vede confluire diversificate tipologie di traffico, sia di tipo leggero automobilistico, che pesante, caratterizzato da enormi quantità di veicoli commerciali impegnati lungo la direttrice adriatica nord/sud.

Al fine di risolvere le suddette problematiche, è stata sottoscritta nel 2012 la  convenzione che disciplina i rapporti tra da Regione, Anas, provincia di Ravenna e comune di Cervia  per la progettazione, la realizzazione e la futura gestione di una rotatoria per la messa in sicurezza dell’intersezione al km. 172+841 della S.S. 16 con la via comunale Martiri Fantini e la S.P. 254R” . La convenzione attuativa, tesa a disciplinare i rapporti economici tra gli enti interessati, è stata sottoscritta nel novembre del 2016.

 

La Rotonda delle Saline

 

Il progetto esecutivo dell’intervento, per un importo complessivo pari ad €uro 1.821.000,00 è stato  sviluppato dallo studio COGEST di Forlì, individuato a seguito di apposita procedura di gara, e risulta finanziato in  parti uguali dalla Regione Emilia Romagna e da ANAS.

A seguito della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale, approvata nell'aprile del 2015 e di ulteriori esigenze emerse e non previste nel quadro iniziale di spesa, quali ad esempio la realizzazione di un nuovo collettore fognario, la realizzazione di saggi archeologici e il monitoraggio ambientale, l'Amministrazione comunale ha stanziato ulteriori 350mila €.

 

Con l'intervento complessivo, (costo totale è pari ad € 2.171.000,00), avviato nel settembre del 2017 a seguito  di gara ad evidenza pubblica,  è stata realizzata un'ampia rotatoria a raso con le seguenti caratteristiche:

 

  • velocità di progetto pari a 50 km/h;
  • isola centrale, totalmente inerbita, di diametro pari a m 87,00;
  • diametro esterno pari a m 111,00;
  • corona rotatoria a due corsie della larghezza di m 4,50 ciascuna, oltre alle banchine laterali da m 1,50, per una larghezza complessiva della piattaforma pari a m 12,00;
  • pendenza trasversale uniforme dell’asse a circolazione rotatoria, pari a 1,7 % verso l’isola centrale;
  • bracci di ingresso a due corsie della larghezza di m 3,50 ciascuna, oltre alle banchine laterali da m 1,50 in destra e m 1,00 in sinistra, per una larghezza complessiva della piattaforma pari a m 9,50;
  • bracci di uscita ad unica corsia della larghezza di m 4,50, oltre alle banchine laterali da m 1,50 in destra e m 1,00 in sinistra, per una larghezza complessiva della piattaforma pari a m 7,00.
  • posa di una barriera fonoassorbente integrata di altezza totale pari a 2,50 m, necessaria per di limitare l’inquinamento acustico a protezione dell'abitato .
  • Rete di drenaggio per garantire un corretto deflusso delle acque.
  • Nuovo impianto di illuminazione pubblica a servizio della rotatoria e dei relativi rami di svincolo

 

Il monitoraggio ambientale si concluderà ad ultimazione lavori.

Per l'isola centrale  è previsto un intervento di sistemazione del verde ancora in fase di definizione.

 

 

4Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Cervianotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@cervianotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • Aleeeeeeeeee le elezioni fanno i miracoli!!!!!!

    02/05/2019 - bruno

  • pensa un pò, lo hanno terminata nel 2019 mentre Cesenatico e Rimini hanno sostituito la SS-16 con una vera superstrada a 4 corsie con tanto di viadotti e non delle rotatorie già nel anni 1993.. e poco dopo!! Cittadini SVEGLIA non cambieranno mai, anzi tornano in dietro con i vecchi palazzinare all'agguato!!

    02/05/2019 - Simona

  • . Giusto è bello riqualificare ma perché quella pavimentazione così accidentata me lo qualcuno me lo riesci a spiegare Grazie buonasera

    02/05/2019 - Roby

  • Il problema nell'era del sindaco Medri, hanno fatto arrivare le zone residenziali proprio Li a ridosso delle saline; cioè a chi si intende, Cervia è condannata a vita a non avere una soluzione per una superstrada o una'altra linea ferroviaria, in quanto dalle saline fino dopo tantlon è una zona ambientale particolare e non se pò utilizzare!! Grazie compagni del ex.PC, PDS e DS e del attuale PD! ci Ci avete lasciato un bel regalo per i nostri figli e nipoti!!

    03/05/2019 - Giorgio



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it