Sabato 20 Aprile 2019

Al Teatro Alighieri il Don Chisciotte di Cervantes con Alessio Boni e Serra Ylmaz

Giovedì 11 Aprile 2019

La stagione dei teatri propone al Teatro Alighieri di Ravenna da venerdì 12 a domenica 14 aprile (inizio ore 21, domenica ore 15.30 e 21) il Don Chisciotte di Miguel de Cervantes nell'adattamento di Francesco Niccolini con Alessio Boni, Serra Yilmaz e Marcello Prayer. Lo spettacolo è in abbonamento. La successione dei turni di abbonamento è: turno B venerdì ore 21, turno C sabato 13 ore 21, turno D domenica ore 15.30, turno A domenica 14 ore 21. 

 

A La stagione dei teatri arriva – nel ruolo dell’ingegnoso hidalgo innamorato dei libri e diventato cavaliere errante per amore di un ideale – Alessio Boni (volto noto e amatissimo del grande e del piccolo schermo, da La donna del treno di Carlo Lizzani e Incantesimo, a La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana e La bestia nel cuore di Cristina Comencini, fino ai recentissimi La compagnia del cigno di Ivan Cotroneo e Il nome della rosa di Giacomo Battiato), accanto all’attrice turca Serra Yilmaz, musa di Ferzan Özpetek, artista eclettica, raffinata interprete teatrale e cinematografica, nonché vocalist per gruppi musicali come Baba Zula e Islak Kopek, che presta volto e voce al fido scudiero Sancho Panza, giovane contadino simbolo di purezza di cuore la cui saggezza di matrice popolare contrasta con la “lucida follia” di Don Chisciotte.

La pièce – un lavoro di squadra, visto che Aldorasi, Prayer, Boni e Niccolini da anni scrivono e dirigono testi teatrali – narra le strabilianti avventure di un eroe fuori dal tempo il cui spirito, infiammato dalla lettura dei poemi cavallereschi e insofferente alle regole e alla routine di una tranquilla esistenza in un paesino della Mancia, anela a epiche imprese degne degli antichi guerrieri in armatura: abbandonata la sua dimora il nobiluomo Alonso Chisciano affronta il vasto mondo, andando incontro a pericoli sconosciuti, in cerca di avversari con cui mettere alla prova il suo valore.

 

«Chi è pazzo? Chi è normale? – si chiede Alessio Boni – Forse chi vive nella sua lucida follia riesce ancora a compiere atti eroici. Di più: forse ci vuole una qualche forma di follia, ancor più che il coraggio, per compiere atti eroici. La lucida follia è quella che ti permette di sospendere, per un eterno istante, il senso del limite: quel “so che dobbiamo morire” che spoglia di senso il quotidiano umano, ma che solo ci rende umani». Il visionario cavaliere si imbatterà in temibili “nemici” – in un avvincente racconto per quadri sulla falsariga del capolavoro di Cervantes – dall’immancabile battaglia contro i mulini a vento che egli scambia per spaventosi “giganti” ai più o meno fortunati incontri, tra apparizioni di dame e feroci duelli, in cui immerso nelle sue fantasie il protagonista mostra, a dispetto di tutto, nonostante le sconfitte e le cadute – e le beffe e lo scherno degli astanti – il suo immenso coraggio. «Sono proprio coloro che sono folli abbastanza da credere nella loro visione del mondo – dice Boni – da andare controcorrente, da ribaltare il tavolo, che meritano di essere ricordati in eterno: tra gli altri, Galileo, Leonardo, Mozart, Che Guevara, Mandela, Madre Teresa, Steve Jobs e, perché no, Don Chisciotte».

Nel cast dello spettacolo – prodotto dalla compagnia Nuovo Teatro diretta da Marco Balsamo – anche Marcello Prayer (che ha condiviso spesso la scena con Alessio Boni, dai progetti nel segno di Cesare Pavese e Pier Paolo Pasolini a spettacoli come I duellanti) oltre a Francesco Meoni, Pietro Faiella, Liliana Massari, Elena Nico e a Nicolò Diana (che “anima” il cavallo Ronzinante).

 

LA LINEA DEL TEATRO - Ravenna Teatro offre ai residenti delle Circoscrizioni Nord e Sud del Comune e Alfonsine l’opportunità di assistere agli spettacoli de La stagione dei teatri usufruendo di un servizio di navetta, per dare una possibilità in più di partecipazione a uno degli appuntamenti culturali della città. Dal risvolto sia pratico che sociale, il servizio navetta vuole raggiungere e coinvolgere una fascia di età varia ed eterogenea, con un particolare pensiero agli studenti e ai ragazzi. Questo viaggio sarà l’occasione di un farsi comunità, incontro tra cittadini che condividono la passione per il teatro e che saranno accompagnati presentando lo spettacolo in programma e illustrandone i temi e gli autori. Per informazioni su come partecipare: Ravenna Teatro tel. 0544 36239.

BIGLIETTI

  • Platea e palco I, II e III ordine intero 26 € / ridotto* 22 € / under30 18 € / under20 9 €
  • Galleria e palco IV ordine intero 18 € / ridotto* 16 € /under30 11 € / under20 9 €
  • Loggione intero 7,50 € / under30 5,50 €
  • Grazie al contributo di Fondazione Flaminia sono a disposizione biglietti gratuiti per gli studenti universitari iscritti al Polo di Ravenna. I biglietti saranno in distribuzione giovedì 11 aprile al Rasi.

BIGLIETTERIE - Biglietteria Teatro Alighieri, via Mariani 2 Ravenna, tel. 0544 249244, aperta tutti i feriali dalle 10 alle 13, il giovedì anche dalle 16 alle 18 e da un’ora prima di ogni spettacolo. Biglietteria Teatro Rasi, via di Roma 39 Ravenna, tel. 0544 30227 aperta il giovedì dalle 16 alle 18 e da un’ora prima di ogni spettacolo.

INFORMAZIONI - www.ravennateatro.com

 

0Commenti ...Commenta anche tu!

...Commenta anche tu!




 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it