Mercoledì 26 Giugno 2019

Progetto Cervia presenta in consiglio la mozione per modificare il Regolamento comunale del verde

Martedì 9 Aprile 2019 - Cervia

Facendo seguito all’ordine del giorno proposto a marzo, la Lista civica Progetto Cervia, torna sul tema del verde privato e pubblico e sulla sua regolamentazione ed ora cerca l’adesione di tutti i gruppi consigliari al fine di mettere in stand by le modifiche alla normativa comunale, ma tracciando al contempo le linee guida operative da lasciare in “eredità” alla prossima Amministrazione.


"L’ordine del giorno che avevamo presentato il 18 marzo – argomenta Michele Fiumi – prendeva spunto dalla raccolta di firme dei cittadini e dall’iniziativa del Consiglio di Zona di Cervia centro, Malva sud e Bova, per proporre una serie di modifiche al Regolamento del verde pubblico e privato, per aggiornarne i contenuti, visti i disagi determinati dalla normativa, non più coerente con la situazione attuale. Mantenendo una posizione di grande sensibilità nei confronti del patrimonio di verde che la città può vantare e che deve assolutamente tutelare, in tale ordine del giorno, si andavano a toccare le norme relative ai danni strutturali, ampliando la casistica degli abbattimenti anche laddove vi fosse il pericolo imminente di caduta dell’alberatura o di parte di essa, insieme al riconoscimento del danno per il privato causato da piante afferenti al verde pubblico, fattispecie finora non presente nel regolamento, cui si aggiunge la proposta di snellire ed alleggerire il gravoso iter per permettere l’abbattimento".

"Visto che la materia - è stato riconosciuto anche dagli altri rappresentanti delle forze politiche comunali in sede di conferenza dei capigruppo – è molto articolata e merita un’analisi più approfondita che non può esaurirsi in poco tempo – continua Fiumi – presenteremo in assise comunale una mozione per consentire ai consiglieri di esprimere la loro posizione circa il tema proposto ed orientare in tal modo l’agenda delle forze politiche impegnate in campagna elettorale e del prossimo consiglio comunale".

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it