Mercoledì 26 Giugno 2019

Carolina Raspanti conquista il pubblico con la sua forza e la sua simpatia da Fabio Fazio su Rai Uno

Lunedì 1 Aprile 2019
Carolina Raspanti fra Fabio Fazio e Luciana Litizzetto

Carolina Raspanti è una persona speciale. Molti lo sapevano già. Ma il grande pubblico lo ha scoperto ieri sera domenica 31 marzo quando Carolina è stata ospite di Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa su Rai Uno. Dopo la sua esperienza cinematografica nel film "Dafne" di Federico Bondi - presentato in anteprima mondiale al Festival di Berlino - Carolina aveva espresso il desiderio di partecipare alla trasmissione di Fazio e il conduttore l'ha subito chiamata. 

 

Carolina Raspanti si è così raccontata di fronte a milioni di persone in poche battute, con spontaneità, sicurezza e simpatia. Per nulla intimorita dal fatto di essere speciale, per via della sindrome di down. Anzi questa suo modo di essere è diventato un punto di forza sul quale Carolina ha scritto anche due libri: "Questa è la mia vita" a 21 anni e poi "Incontrarsi e conoscersi: ecco il mondo di Carolina".

Prima l'esperienza di scrittrice e ora quella di protagonista nel film di Bondi sta portando Carolina a girare in tutta Italia e a incontrare personaggi importanti. Ma lei non si monta la testa. "Ho avuto più di cinquanta presentazioni del mio libro nelle scuole - aveva sottolineato recentemente - sono stata in Calabria, a Milano, nelle carceri di Regina Coeli a Roma, nella trasmissione di Rai Uno 'Uno mattina', ho incontrato personaggi famosi come Gianni Morandi, Arrigo Sacchi, Folco Quilici. Tutto questo per me ha rappresentato un arricchimento personale notevole, sono diventata più matura e adulta".

Ora appunto la partecipazione alla trasmissione di Fabio Fazio in cui ha raccontato anche il modo in cui ha conosciuto il regista Federico Bondi, attraverso Facebook ma in modo un po' rocambolesco.

Carolina è originaria di San Patrizio, frazione di Conselice, e fa la commessa da 15 anni in un supermercato a Lugo. 

Il film di cui è protagonista "Dafne" è uscito nelle sale dieci giorni fa.

"Ho girato il film in Toscana in cinque settimane - ha raccontato - mi sono divertita e ho recitato senza copione". Ma il sogno di Carolina non è il cinema. "Non girerei mai un altro film - ha detto recentemente - è un mondo diverso dal mio, sconclusionato. Conoscendomi non lo farei di nuovo".

Carolina invece ha già in cantiere un terzo libro e sogna di andare a vivere da sola. "Lavoro a Lugo, ho preso casa, sono più autonoma e libera e l'obiettivo primario è quello di vivere da sola in casa mia".

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it