Mercoledì 27 Marzo 2019

Magazzino del Sale. Progetto Cervia non ci sta: promette battaglia sul progetto dell'Amministrazione

Lunedì 25 Febbraio 2019 - Cervia
Magazzino del Sale Darsena

La lista civica Progetto Cervia non ci sta ad "incassare" il progetto pensato dall'Amministrazione comunale a guida Coffari sulla riqualificazione del Magazzeno del Sale e promette battaglia in consiglio comunale, mercoledì prossimo, quando dovrebbe tenersi la seduta di approvazione del progetto.

 

Questa la visione di Progetto Cervia:

 

"Il Comune riceve dalla Regione oltre 3 milioni di euro (Fondi FESR) per la ristrutturazione del Magazzeno del Sale Darsena. Decide di investire di suo 1,5 milioni e pubblicizza un bando cercando privati che possano investire. Mette sul piatto 4,8 milioni di soldi pubblici. La Deteminazione Dirigenziale n. 967 del 29.06.2017 aggiudica il bando ad un Raggruppamento Temporaneo d'Imprese formato da FONOPRINT, IPE srl e NUAGE BEAUTYACADEMY srl.  Il 5 settembre 2017, con la delibera di Giunta n. 157, viene approvato un protocollo d'intesa fra il Comune e le imprese vincitrici “allo scopo di creare un ambito di confronto, di indirizzo, di aggiornamento, di vigilanza, di composizione per l’intervento di Rifunzionalizzazione del Magazzino Sale Darsena  e al fine di fornire successivamente la concessione della gestione del fabbricato".

 

"Il Protocollo - aggiungono dalla lista civica -, come si evince dal suo articolato, ha il valore di “raccomandazione non vincolante”, ma, leggendo la proposta di delibera arrivata in Commissione, ha già prodotto effetti pesanti: il Comune ci deve mettere un altro milione. Complimenti alle imprese vincenti: hanno vinto un bando con 4.800.000 € di denaro pubblico e si ritrovano con un altro 1.000.000 € a disposizione per la ristrutturazione che i cittadini cervesi pagheranno attraverso un mututo".

 

"Ma qual'è il cuore del Progetto? - si domandano i consiglieri di opposizione -. Quando si possono ricevere e studiare le tavole che dovrebbero essere discusse in Consiglio Comunale? Sembrerebbe mai. Giunta, sindaco e assessori sembrano molto più attenti alle Primarie del PD che non a dialogare con la città e con il Consiglio Comunale per un'opera che Cervia aspetta da 40 anni".

 

"Dall'unico documento presentato in Commissione - concludono -, ci sono tutte le avvisaglie per pensare al peggio. Una ventina di esercizi commerciali (bar, ristorantini, ristorantone …) assieme a due Temporary Store la faranno da padrone. In più sarà realizzata una nuova costruzione, alta 2,5 e lunga 20 metri, lungo via Oriani, nel mezzo del giardino impreziosito dal Tappeto Sospeso di Tonino Guerra. Ha bisogno di questo il centro di Cervia? Pensare che una città turistica punti tutto il suo sviluppo sulla ristorazione e sugli outlet è miope e pericoloso. 6 mln di investimento pubblico contro i bar e i ristoranti del centro. Il Magazzeno del Sale deve essere ristrutturato subito e deve diventare un attrattore turistico – culturale, come suggeriva Vittorio Ciocca!".

8Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Cervianotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@cervianotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • Davvero cose folle!! tutto fumo e poca sostanza! tra l'altro spiega il risultato negativo del turismo Cervia e Ravenna (Ultimi della crescita nel turismo in Italia)! cose approssimative da gente non esperta, senza indagini né approfondimenti e con una superficialità incredibile! per poi finire in progetti con totale inutilità alla città e ai cittadini! BASTA GIOCARE CON I SOLDI DEI NOSTRI FIGLI, VERGOGNA!

    25/02/2019 - alfredo

  • Condivido la protesta di progetto per Cervia non riesco a crederci che questi politici sono fermi nel turismo del secolo scorso,fermi ancora alla ricerca di affamati e di gente fuggita di casa alla ricerca di mangiare e passare il tempo per ingannare le loro solitudine spendendo poco e sporcando molto! Ma questi politici non possono affidarsi a degli esperti come fanno Cesenatico e Rimini, non girano da quelle parte?! non vedono che il turismo si sta spostando verso i turisti sportivi e del wellness in generale???

    25/02/2019 - Maria Lu

  • É sempre la stessa storia che si ripete, chissà cos’altro ci sarà sotto per non far si che alcun progetto si realizzi. Anche in passato il Gruppo Spadoni ha avuto problemi analoghi

    25/02/2019 - Fabrizio

  • Una domanda: le belle arti perché non intervengono drasticamente?

    25/02/2019 - Fabrizio

  • è il peggior mandato che Cervia abbia avuto! se la sono spassata per 5 anni senza concludere un gran che e rendendola, la città turistica la meno moderna del nord! Vi pare che un centro cosi importante con i suoi magazzini, il porto la Torre ... sia trattato da questa maniera?

    25/02/2019 - orlando

  • Segnalo che tetto della torre (Cabina elettrica) dopo 5 anni è ancora li sfondato! Meravigliosi questi politici e pensate veramente che siano in grado di sistemare i magazzini del sale!! Ahahahahah! Ragazzi! Cambiamo sul serio le cose questa volta però!

    25/02/2019 - Fedirico

  • Inquietante constatare che a Cervia i progetti culturali di qualità e/o destinati a valorizzare il notevole potenziale creativo giovanile del territorio e non (musica, pittura...) siano rari (e sovente lasciati a iniziative di volontariato), sempre a favore di interessi prevalentemente mercantili. Che peccato!

    26/02/2019 - Antonella

  • Non ho mai stravisto per la politica,di nessun genere,semplicemente perché ha perso credibilità,ma ciò che si fa fatica a non vedere è come si è ridotta Cervia UNA CITTÀ FANTASMA COPERTA DA UN VECCHIO LUNZUOLO,direi ai politici che si adoperino per riportare la nostra Cervia ai vecchi fasti con un vestito nuovo,ma soprattutto renderla appetibile ai villeggianti e non solo.Restituite a Cervia ciò che merita.....p.s.non sono romagnolo ma Cervia 20 anni fa mi fatto innamorare della romagna.....lasciamo una Cervia decente ai nostri figli

    26/02/2019 - GIULIANO



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it