Giovedì 18 Aprile 2019

Tecnico del comune di Cervia a Catania in aiuto dei terremotati colpiti dal sisma del dicembre 2018

Martedì 5 Febbraio 2019 - Cervia
Un'immagine del tecnico del comune Pietro Azzarone a Catania

A seguito degli eventi sismici, che hanno colpito la provincia di Catania nel dicembre 2018, la Regione Emilia-Romagna ha attivato il proprio Nucleo Tecnico di Valutazione Integrato e ha inviato i suoi tecnici nei territori colpiti dal sisma per il rilievo dei danni e la valutazione dell'agibilità degli edifici. La regione ha fatto una ricognizione nei comuni del territorio per individuare i tecnici che possiedono i requisiti e iscritti negli elenchi dei componenti del nucleo di valutazione regionale integrato per il rilievo del danno e la valutazione dell’agibilità degli edifici in seguito ad evento sismico.


Il comune di Cervia ha risposto all'emergenza mettendo a disposizione il proprio dipendente, l'ingegner Pietro Azzarone, tecnico specializzato, che ha conseguito l'abilitazione a questo tipo di attività frequentando il corso organizzato dalla Direzione Generale Ambiente, Difesa del suolo e della costa della Regione Emilia Romagna in collaborazione con il Dipartimento della Protezione Civile - Ufficio Rischio Sismico e Vulcanico.

Pietro Azzarone non è nuovo a tali esperienze: anche nel 2016 e 2017 fece parte delle squadre di tecnici che andarono a prestare aiuto in occasione del terremoto del centro Italia. Il tecnico ha operato per una settimana, dal 20 al 26 gennaio, nelle zone terremotate del Comune di Acireale (CT), così come previsto dal protocollo regionale. Insieme a lui, il geometra Michele Antonio Sasso, dell'Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile, Servizio prevenzione, gestione delle emergenze e volontariato, ella regione Emilia-Romagna.

“Sono orgoglioso - afferma Pietro - di fare parte delle squadre tecniche che operano a sostegno dei paesi e delle popolazioni terremotate. Ringrazio l’amministrazione comunale che ha individuato nella mia figura un referente per queste situazioni. Anche in occasione del sisma del centro Italia nel 2016-2017 ho partecipato a tali operazioni. Sono esperienze che oltre a mettere alla prova l’aspetto tecnico professionale, hanno un profondo impatto sotto l'aspetto umano. Portare anche solo una parola di conforto ed essere di aiuto a persone che vivono situazioni difficili e spesso drammatiche danno il senso e la pienezza della propria esistenza”.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it