Sabato 16 Febbraio 2019

Chiusura E45. Bernini (FI): “Servono date certe e soluzioni concrete, i palliativi non bastano”

Venerdì 1 Febbraio 2019

“Il tratto di E45 al confine tra la Romagna e la Toscana è chiuso dal 16 gennaio - dichiara Anna Maria Bernini, presidente Gruppo Forza Italia al Senato - e la situazione non sembra essere ancora sbloccata, né sul fronte della richiesta di emergenza nazionale né sul fronte delle tempistiche per gli interventi. Le rassicurazioni non bastano: servono interventi, date, soluzioni concrete”. 

“Perché nel frattempo – prosegue Bernini - ci sono aziende, strutture ricettive, imprenditori che stanno registrando notevoli cali di fatturato per la chiusura di una arteria di collegamento strategica, e crescono i disagi e le difficoltà per cittadini, famiglie che hanno necessità di percorrere quotidianamente questo tratto stradale. Le ipotesi che si rincorrono in questi giorni riguardano prevalentemente l’individuazione di una viabilità alternativa e forse la riapertura per i mezzi leggeri solo nelle due corsie di sorpasso. Non vorremmo che, una volta adottate soluzioni-tampone, semplici ‘palliativi’, ci si adagiasse sugli allori, lasciando le comunità locali ad abituarsi all’emergenza e a convivere con un cantiere perenne e infinito, come accade già su diversi tratti della E45, condannando al declino interi territori. Questo non deve in alcun modo accadere. Restiamo accanto ai sindaci, alle popolazioni che stanno subendo gravi disagi, pronti a recepirne le istanze”.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it