Lunedì 24 Giugno 2019

Tragedia di Cervia. Autopsia: un solo fendente, ma fatale. Figlio trasferito in comunità terapeutica

Mercoledì 9 Gennaio 2019

I primi risultati trapelati dall'esame autoptico eseguito sul corpo dell'uomo deceduto giovedì scorso a Cervia, in seguito ad un fendente al petto, confermano i primi racconti riportati dai famigliari per spiegare i fatti: l'uomo sarebbe infatti deceduto in seguito ad una copiosa emorragia provocata da un solo colpo di coltello, che è andato ad attingere una vena principale. Il colpo fatale sarebbe stato sferrato con un coltello da cucina dal figlio 14enne nel corso di un episodio di gioco in famiglia finito in tragedia.

Come riporta Il Resto del Carlino edizione Ravenna in edicola oggi, l'intera relazione del medico legale sarà invece disponibile entro 60 giorni. Il figlio 14enne della vittima, accusato al momento di omicidio aggravato e agli arresti, è stato inoltre trasferito in una comunità terapeutica. Su di lui, affetto da disturbi psichici per i quali era seguito da diversi anni, è possibile che il Giudice per le Indagini Preliminari, dia ora il nulla osta per eseguire una perizia psichiatrica, come richiesto dall'avvocata Sandra Vannucci, che si occupa della sua difesa. Perizia che mirerebbe ad accertare la non imputabilità del giovane.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it