Giovedì 24 Gennaio 2019

Burattini. Al Teatro Comunale di Cervia sette appuntamenti con le irriverenti teste di legno

Venerdì 28 Dicembre 2018 - Cervia
Burattine e burattinai ribadiranno il ruolo di Cervia come sede designata per il loro ritorno in città

Domenica 13 gennaio parte la rassegna promossa da Vladimiro Strinati che porta sul palco dello storico teatro cervese alcune delle più importanti compagnie italiane

Grazie al rinnovato connubio tra Vladimiro Strinati e l’amministrazione comunale, ritornano ad imperversare per la città stuole di irriverenti e scalmanati burattini. Dall’inverno 2018, infatti, il Teatro Comunale è diventato una delle sedi designate per il ritorno in città di burattini e burattinai. Le allegre ‘teste di legno’ animeranno il palco dello storico teatro cervese subito dopo le feste natalizie. Il logo della manifestazione è stato ideato e realizzato da Tinin Mantegazza, scrittore, pittore e scenografo da sempre coinvolto in progetti teatrali e televisivi dedicati ai ragazzi.

Si parte domenica 13 gennaio con i perugini della Compagnia Laborincolo ne ‘Il miracolo della Mula’. E’ la storia del giovane Poldino che, a cavallo della mula Santuzza, sarà disposto a discendere agli inferi ed affrontare la Morte pur di poter sposare l’amata Orsola.

Si bissa la domenica dopo con il ‘padrone di casa’ Vladimiro Strinati che inscenerà ‘Due Burattini e un bebè’. Fagiolino e Sganapino si trovano alle prese con una culla spuntata da chissadove dalla quale fa capolino un misterioso bebè. Al bizzarro menage a trois parteciperanno altrettanto bizzarri personaggi che movimenteranno la scena tra ninne nanne al pupo, inseguimenti, vagiti, pisolini, legnate, coliche gassose e balletti indiavolati.

Terzo appuntamento domenica 27 gennaio con il ‘Racconto d’inverno’ della compagnia parmense Teatro Medico. Ispirata ai film di Francois Truffaut, che nella sua opera ha sempre conservato uno sguardo verso l'infanzia, lo spettacolo vede al centro i figli di alcuni celebri burattini, confinati in città per l’assenza di danaro spendibile per andare in vacanza. La loro fantasia trasformerà la noia in un’avvincente avventura.

Si prosegue domenica 3 febbraio con il ‘Cappuccetto rossodella compagnia genovese Gino Balestrino, nel quale pur non mancando i tradizionali ingredienti della fiaba dei fratelli Grimm, compariranno gustosi quadretti capaci di coinvolgere anche il pubblico più smaliziato.

La domenica successiva va in scena ‘la vendetta della strega Morgana’, ad opera della compagnia bolognese I burattini di Mattia, opera presentata alla consegna del Premio Nazionale e che vede Fagiolino alla caccia della perfida strega colpevole di aver rapito il principe Ottavio mentre stava per sposare l’adorata principessa Bianca.

Sesto appuntamento domenica 17 febbraio con la compagnia Strinati nel cavallo di battaglia ‘Fagiolino e Sganapino contro la zanzara tigre’. Inseguimenti, punture, scapaccioni, febbri alte, mal di ossa, legnate e balletti indiavolati, in quello che è un vero mash up tra la tradizione burattinara e uno tra i problemi più fastidiosi che abbia mai avversato le zone umide romagnole negli ultimi anni.

Gran finale il 3 marzo con il ‘Mercante di legnate’ della compagnia bellunese Bambabambin. Arlecchino, povero in canna, vuole sposare la figlia del Re, il quale, naturalmente, vuole darla in moglie ad un uomo facoltoso. Arlecchino si mette così in affari, vendendo quello che ha sempre ricevuto: sonore legnate.

Per informazioni 347.3960572

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it