Martedì 18 Dicembre 2018

La città ricorda la staffetta partigiana cervese Laura Zoffoli, deceduta in ottobre 2018

Giovedì 6 Dicembre 2018 - Cervia

Giovedì 6 dicembre alle 16 nella Residenza comunale in sala del Consiglio comunale si terrà un incontro in ricordo di Laura Zoffoli, la storica staffetta partigiana cervese. Laura viveva a Roma ed è deceduta nell’ottobre scorso. In questi giorni sono rientrate le ceneri a Cervia, sua città natale. Interverranno Luca Coffari Sindaco di Cervia e Giampietro Lippi Presidente ANPI Cervia. All’incontro saranno presenti i familiari di Laura Zoffoli.

 

La biografia di Laura Zoffoli

Nell’ottobre scorso è deceduta Laura Zoffoli, storica staffetta partigiana cervese. Nata nel 1927 da una famiglia piccolo borghese, potè accedere agli studi superiori a Ravenna. Nel 1943 la sua famiglia fu costretta, come tante altre famiglie cervesi, a trasferirsi nelle saline, esattamente nella salina del nonno, in un rifugio scavato sotto terra. La famiglia di Laura Zoffoli era molto amica di quella di Guido Collina, antifascista comunista cervese, il quale, poco alla volta, trasformò Laura in una staffetta partigiana.

 

A Cervia c'era una organizzazione antifascista che stava preparando la lotta armata contro i fascisti ed i nazisti, ma si trattava di una organizzazione clandestina suddivisa in tanti Comitati che, a loro volta, erano costituiti da tante 'cellule' di due o tre componenti che si conoscevano tra di loro, ma che non  conoscevano i componenti delle altre cellule. Laura Zoffoli faceva parte del 'Comitato di difesa della donna' e, assieme ad altre due compagne ne costituiva una cellula.

 

La sua attività di staffetta consisteva nel recarsi due volte alla settimana a Ravenna a portare o a ritirare informazioni o volantini e giornali della Resistenza. Il bello consisteva nel fatto che il suo contatto, Lucia Guerra, aveva il suo recapito nello stesso palazzo nel quale avevano sede le SS: al primo piano c'erano le SS e al secondo c'era il recapito di Laura. Per molto tempo Laura uscì indenne dalla sua attività clandestina. Ma in una occasione fu scoperta: accadde a Ravenna, quando si accorse di essere pedinata. Conoscendo molto bene Ravenna, riuscì a seminare la  spia che la seguiva entrando in una chiesa.

 

Depose i volantini in un confessionale e si nascose dietro l'altare maggiore. Riuscì, miracolosamente, a rientrare a Cervia. Appena rientrata, raccontò ciò che le era capitato e immediatamente lei e tutta la sua famiglia traslocarono nella zona di Pinarella. In seguito si impegnò "aiutando i prigionieri alleati che erano tenuti dai tedeschi nella scuola Pascoli, portando maglie, calzini, trattamento contro i pidocchi, dentifricio. L'idea fu di Guido Collina: contattare i prigionieri alleati per offrire loro un qualche aiuto e Laura la realizzò. Questo le valse la gratitudine dei soldati canadesi e di coloro che avevano partecipato alla Liberazione di Cervia nel ‘44 .

 

La biografia è tratta da: “Erano brave, intelligenti, coraggiose e belle… tutte le nostre staffette. Le staffette partigiane di Cervia e a Cervia” di Giampietro Lippi. Allegato a  “Notiziario della Resistenza”, Cervia, marzo 2013, anno XXXI, n° 2.


Il sindaco Luca Coffari, alla scomparsa di Laura Zoffoli, ha dichiarato: "Ho appreso della scomparsa di Laura, avvenuta nei giorni scorsi, la cui eredità spirituale e morale si fonda sui valori della libertà, della  giustizia e della democrazia. Di tradizione antifascista ha lottato come partigiana durante la Resistenza, per consegnarci un Paese libero. Le siamo debitori e abbiamo il dovere di non dimenticare e di riaffermare questi valori ogni giorno. La sua esistenza ci insegna che la memoria storica è alla base della crescita morale e culturale di un popolo. A nome personale e dell’intera città porgo le più sentite condoglianze e mi unisco al dolore dei familiari".

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it