Martedì 18 Dicembre 2018

Lavoro in nero. Individuato personale irregolare in mercati ambulanti e negozi della provincia

Lunedì 26 Novembre 2018
Foto d'archivio

Il personale in forza all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Ravenna, ha avviato nei giorni scorsi controlli nel territorio di Ravenna, mirati al contrasto del lavoro nero e di altre violazioni in materia di Lavoro, Previdenza e Legislazione Sociale. I controlli hanno avuto riguardo i settori del commercio ambulante, dell’agricoltura e locali commerciali settori dove si annidano maggiormente i fenomeni della occupazione irregolare.


Nel corso delle ispezioni disposte nei mercati ambulanti – ubicati nella provincia di Ravenna – è stata riscontrata l’occupazione di lavoratori completamente in nero, inoltre, i controlli hanno permesso di accertare anche la violazione in materia di Testo Unico sull’ Immigrazione ed in una occasione il datore di lavoro è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per occupazione di manodopera clandestina.

Inoltre, è stata disposta in un caso la sospensione dell’attività imprenditoriale della ditta che ha occupato irregolarmente i lavoratori. Anche nell’ambito delle verifiche avviate nei locali per il commercio (abbigliamento ed articoli vari), gli ispettori hanno trovato personale in nero e nella circostanza è stata comminata la sospensione dell’attività di impresa.

Nell’ambito dei controlli avviati nelle campagne e nell’ambito specifico degli agriturismi del territorio ravennate, il personale ispettivo operante, ha rilevato l’occupazione di vari lavoratori per i quali non è stata fatta alcuna comunicazione obbligatoria al Centro per l’Impiego, pertanto lavoratori completamente in “nero”, con conseguente sospensione di una parte delle attività di impresa nell’ambito degli agriturismi

A conclusione degli accertamenti nei settori interessati, verranno comminate sanzioni per un importo totale pari a 12.000 euro. 

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it