Martedì 16 Ottobre 2018

Eventi. Il Festival della cultura tecnica sbarca nella nostra provincia: 44 le iniziative previste

Giovedì 11 Ottobre 2018 - Cervia
I partecipanti alla conferenza stampa di presentazione del Festival

Il primo evento il 18 ottobre, l'ultimo il 16 dicembre. Il presidente De Pascale: "Raccogliamo la sfida di organizzare occasioni di riflessione per i giovani sui temi della cultura tecnica"

E' stato presentato questa mattina in Provincia, il Festival della cultura tecnica, la prima edizione realizzata nel nostro territorio, in programma dal 18 ottobre al 16 dicembre. Si tratta di 44 iniziative promosse da scuole, centri di ricerca, enti locali, associazioni secondo le proprie vocazioni e sensibilità (laboratori, visite ad imprese, mostre, proiezioni di film, incontri di formazione, premi) rivolte a bambine e bambini, studentesse e studenti, addetti ai lavori e, in generale, a tutti coloro che vogliono approfondire il tema della cultura tecnica.

Un cartellone di eventi promosso dalla Provincia in collaborazione con diversi Comuni, e in accordo con la Regione, la Città metropolitana di Bologna e Aster, all’interno del piano di modellizzazione e trasferimento di pratiche in tema di raccordo scuola-formazione-territorio-lavoro, alternanza scuola-lavoro e sviluppo della cultura tecnica.

Hanno illustrato il ricco calendario di iniziative previste per questa prima edizione: Michele de Pascale, Presidente della Provincia di Ravenna; Agostina Melucci, Dirigente Ambito Territoriale di Ravenna dell'Ufficio Scolastico Regionale Emilia Romagna, Francesca Baroni del Coordinamento Regionale Festival Cultura Tecnica – Città Metropolitana e Comune di Bologna e Sara D'Attorre, Responsabile per Ravenna di Aster.

"Le amministrazioni locali, il mondo della scuola, dell'Università e della ricerca, le associazioni della società civile e di rappresentanza imprenditoriali - dichiara de Pascale - hanno raccolto la sfida di organizzare occasioni di riflessione per i giovani sui temi della cultura tecnica secondo un format già sperimentato in altri territori della nostra regione. Lo scopo è proprio quello di stimolare curiosità e suscitare interesse e passione attorno alle innumerevoli sfaccettature con cui la cultura tecnica si presenta nel nostro tempo".

La dirigente dell’Ufficio Scolastico Agostina Melucci ha aggiunto che “la cultura tecnica e scientifica è parte essenziale del la cultura civile della nostra società, è una dimensione costitutiva della cittadinanza. Queste iniziative rappresentano un importante contributo alla crescita dei nostri giovani e alla diffusione di uno spirito di rigore ma anche passione per la ricerca e la curiosità di apprendere e conoscere”.

Infine, la consigliera Maria Luisa Martinez ha evidenziato come "questa iniziativa rappresenti il condensato di una capacità di innovare e di una sensibilità di tutto il territorio nei confronti queste tematiche ad ha ringraziato i tanti soggetti che hanno voluto aderire e partecipare attivamente all’organizzazione di eventi che nei prossimi tre mesi vedranno tutti i territori partecipare a un’impresa comune".

0Commenti ...Commenta anche tu!

...Commenta anche tu!




 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it