Mercoledì 18 Luglio 2018

Grand Hotel di Cervia. Il comune prende possesso della terrazza e dello stabilimento balneare

Martedì 10 Luglio 2018 - Cervia
Il Grand Hotel di Cervia

L'amministrazione: "A breve si procederà ad un intervento di pulizia del cortile e si sta lavorando per assicurare una porzione di spiaggia libera disponibile per tutti"

L’amministrazione comunale ha ultimato entrambi i procedimenti, prendendo possesso sia della terrazza che dello stabilimento balneare del Grand Hotel. "La vicenda - comunica il comune - si intreccia fortemente con vari passaggi societari e con un procedimento fallimentare gestito dal Tribunale di Ravenna. La concessione demaniale marittima rilasciata nel 2012 è stata dichiarata decaduta, venendo a meno il rapporto di fiducia a causa di mancati pagamenti allo Stato per 227.752 euro per la terrazza e del cattivo uso, incuria e abbandono della struttura dello stabilimento balneare e altre inadempienze della Società Grand Hotel Cervia S.r.l, così come prevede il Codice della Navigazione."


"Già nei mesi scorsi - spiega - anche le chiavi della terrazza erano state consegnate al Comune, in qualità di ente proposto alla gestione delle funzioni amministrative in ambito demaniale marittimo e l’Amministrazione ha affidato il servizio di vigilanza dell’immobile ad un Istituto specializzato. L’edificio infatti dal 2014 è  nello  stato di totale abbandono con conseguenti danni alla struttura ed una situazione di complessivo degrado che costituiscono grave pericolo, sia per la sicurezza pubblica e privata, che per la salvaguardia della terrazza bene demaniale di pertinenza dello Stato."

"Il provvedimento - aggiunge - è stato assunto per il perseguimento della migliore gestione dei beni e del prevalente interesse pubblico alla conservazione e tutela del demanio. I due atti di decadenza relativi alla terrazza e allo stabilimento balneare si inseriscono in un disegno unitario da parte dell’amministrazione e in una politica di governo del territorio e del paesaggio urbano ed ambientale al fine di assicurare la tutela della storia e dell’identità della città. A breve si procederà ad un intervento di riordino e pulizia nell’area cortilizia e ci si sta organizzando per assicurare una porzione di spiaggia libera disponibile per tutti".

"Abbiamo tutelato - dichiara il sindaco Luca Coffari - la legalità e posto le basi per poter rilanciare, mediante future procedure ad evidenza pubblica il comparto del Grand Hotel e della sua spiaggia. In accordo con la Coop bagnini fino al termine delle procedure, lo stabile del bagno sarà perimetrato e messo in sicurezza, mentre la spiaggia sarà utilizzabile come spiaggia libera, con garanzia di pulizia e servizio salvataggio. Inoltre abbiamo emesso alcune ordinanze per rendere almeno decoroso il fronte e la zona della fontana del Grand Hotel. Speriamo che le procedure di asta giudiziaria in corso possano risolversi positivamente".

0Commenti ...Commenta anche tu!

...Commenta anche tu!




 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it