Lunedì 20 Agosto 2018

Scomparsa di Terenzio Medri. Il ricordo di associazioni e personalità locali

Lunedì 14 Maggio 2018

"Con la scomparsa di Terenzio Medri la comunità perde una grande figura di riferimento per il comparto turistico, ma anche una persona propositiva, caratterizzata da un’elevata credibilità e carisma personale, dotata di grande capacità di dialogo", queste le parole di cordoglio con cui lo saluta il consigliere provinciale della lista Civici, Gianfranco Spadoni.

"Ho conosciuto in modo più approfondito Medri in occasione del nostro mandato elettivo nella giunta della Camera di commercio - aggiunge Spadoni - e proprio in quella sede ho potuto cogliere questa sua poliedrica esperienza per il comparto turistico e il suo vulcanico interesse che non si limitava al turismo in sé ma a tutte le questioni ad esso relative: dai collegamenti, ai trasporti, alla cultura strettamente correlata al settore, alla promozione dell’enogastronomia ed altre ancora. Persona distinta caratterizzata da un modo di fare sempre dialogante e aperta alle novità, ha portato il nome dei nostri lidi e della nostra cultura in ogni ambiente per promuovere il territorio romagnolo cui dedicava ogni proficua energia. A lui e alla famiglia i sentimenti più autentici di cordoglio".

 

Anche la Camera di commercio di Ravenna esprime il più sentito cordoglio per la scomparsa di Terenzio Medri. “E' con profonda tristezza che ho appreso della scomparsa dell'amico e prezioso collaboratore Terenzio Medri – afferma il presidente della Camera di commercio di Ravenna Natalino Gigante – che per tanti anni ci ha affiancato nell'amministrare l'ente camerale in rappresentanza del mondo del turismo. Terenzio è stato un precursore della strategia di integrazione tra mare, entroterra, cultura e ambiente, ci ha guidati su questa linea con la passione e la positività che sempre caratterizzavano il suo approccio e le sue posizioni. Non faceva mancare mai il suo contributo nel disegnare le strategie dell'ente in campo turistico, con lo spirito innovatore che lo contraddistingueva".

"Ricordo - ha aggiunto - i progetti a cui teneva e che ha seguito con impegno e dedizione, come la costituzione della Carta dei Servizi turistici di qualità e il Marchio Ospitalità Italiana,entrambi incentrati sulla qualificazione dei servizi alberghieri e turistici. Mi piace ricordarlo non solo come prezioso e capace collaboratore ma anche come persona aperta, sincera e solare, come la sua amata Romagna. Insieme ai componenti del Consiglio camerale, della Giunta, al Segretario generale e tutti i dipendenti esprimo il più sentito cordoglio e vicinanza alla famiglia e alla Confcommercio”.

Terenzio Medri è stato consigliere della Camera di commercio di Ravenna in rappresentanza del settore turismo dal 15 giugno 1998 al 29 agosto 2013, rivestendo contestualmente anche la carica di presidente della Commissione Commercio e Turismo, ha ricoperto l'incarico di componente della Giunta camerale dal 31 maggio 1999 al 13 luglio 2003 e dal 30 luglio 2008 al 29 agosto 2013, portando il suo incisivo contributo allo sviluppo del territorio, anche nella sua qualità di amministratore della Camera di commercio.

"Siamo rimasti profondamente addolorati per la scomparsa del dirigente Terenzio Medri - commentano da Confesercenti Cervia la presidente Monica Ciarapica e il direttore Andrea Casadei Della Chiesa -, del quale abbiamo sempre apprezzato gli stimoli e la visione turistica per la nostra città. La sua sensibilità e la sua esperienza ci sono state di grande aiuto nei confronti del lavoro di questi anni. Ne ricordiamo l’impegno e lo sviluppo del turismo con visioni strategiche, che sono state prese a riferimento dai vari interlocutori. Porgiamo a tutti gli organismi dirigenti di Ascom Confcommercio e alla sua famiglia le nostre più sentite condoglianze".

ASCOM CERVIA

«Ciao Terenzio. Sei stato un amico, un imprenditore e un visionario del turismo». Confcommercio Ascom Cervia saluta Terenzio Medri, scomparso sabato notte all’età di 72 anni dopo una lunga malattia. Così lo ricordano dall'associazione: Medri ha sempre lavorato nel settore alberghiero ricercando una maggiore qualificazione professionale e sostenendo l’esigenza di innalzare la qualità generale dell’offerta turistica e dei servizi delle strutture ricettive. Dal 1977 ha avviato un’esperienza innovativa nel settore della ristorazione aprendo “L’Enoteca il Lampione” di Cesena, il primo locale che abbinava la cultura enologica alla tradizionale cucina romagnola e che ha anticipato il successo degli attuali pub e bistrot.

Dal 1993 al 2009 è stato presidente dell’Associazione albergatori di Cervia. Già titolare del “Ristorante Casali” di Cesena, dal 1978 era titolare dell’Hotel K2 di Cervia. E’ stato eletto Presidente nazionale AIS (Associazione Italiana Sommeliers) quadriennio 2002-2006 e riconfermato anche per il quadriennio 2006-2010. Dalla data della sua costituzione (22 marzo 2007) è il primo presidente dell’Associazione mondiale di sommelier (Worldwide Sommelier Association). Esperto del settore enogastronomico e turistico è stato Direttore della rivista “Devinis” ed editorialista del Quotidiano Nazionale.

Ha rappresentato l’Ascom - Associazione Commercianti Albergatori di Cervia dal 1972, come consigliere, poi Vice Presidente. Il 25 marzo 2010 è stato eletto Presidente di Ascom Confcommercio Cervia ed ha ricoperto la carica fino al dicembre 2015. Ha ricoperto la carica di Vice Presidente dell’Unione Regionale Confcommercio Emilia Romagna, e attualmente di Presidente della Consulta Regionale del Turismo in seno alla Confcommercio Emilia Romagna. Già membro della Giunta della Camera di Commercio di Ravenna fino al 2014. Attualmente ricopriva la carica di Presidente di Ascom Cervia SRL Unipersonale e Presidente dell’associazione “Cervia, la spiaggia ama il libro”.

Dal 21 marzo 2016 ha fatto parte del Coordinamento provinciale Sindacati Albergatori presso Confcommercio Imprese per l'Italia Provincia di Ravenna che lo ha designato al Consiglio Nazionale Federalberghi. Terenzio Medri, durante la sua carriera politica, associativa e imprenditoriale ha sempre sostenuto la centralità del turismo per la Regione Emilia Romagna. Assieme a Vasco Errani, scrisse la legge 7 sul Turismo. Concentrò il suo lavoro, il suo impegno e le sue doti direttive ponendo la questione dei collegamenti aerei, stradali e ferroviari ritenuti indispensabili per una buona riuscita della promozione turistica.

A Terenzio Medri si deve la nascita e la continuazione di una delle rassegne letterarie più importanti d’Italia “Cervia, la spiaggia ama il libro” giunta quest’anno alla 26° edizione. Grazie alla sua grande amicizia con Franco Nero, Bruno Pizzul e Dario Fo diede vita al celebre “Ferragosto con gli autori” con lo sbarco sulla spiaggia di Cervia di giornalisti, scrittori e personaggi famosi. La rassegna nacque dall’idea di Medri di portare la cultura sotto l’ombrellone, perché la cultura poteva essere parte integrante delle vacanze. Terenzio Medri ha coltivato con amore e passione per il suo lavoro l’impegno per la valorizzazione del turismo ed in questo è stato un punto di riferimento nazionale.

Aveva compreso, con visione, le strategie giuste da intraprendere, sapeva leggere la realtà e teneva il polso della situazione nei momenti difficili. Confcommercio Ascom Cervia ringrazia tutti coloro che in queste ore hanno ricordato Terenzio Medri come amico, collega, conoscente e imprenditore.

Il Presidente Confcommercio Ascom Cervia Piero Boni ha dichiarato: «Era una persona profondamente innamorata della sua città, per la quale si è sempre speso molto soprattutto per la valorizzazione del turismo. Tutto questo l’ha svolto tramite il suo ruolo locale e poi provinciale e regionale. Un amico per molti di noi, sempre disponibile a mettersi in prima linea per la crescita dell’associazione».

Il Presidente di Federalberghi Ascom Cervia Maurizio Zoli: «A nome personale e di tutto il consiglio esprimo un grande dispiacere per la morte di Terenzio. Ho avuto modo di conoscerlo: ci rappresentava nel turismo, con cuore e passione, ed era sempre pronto a donare consigli appropriati. Il suo è un ricordo indelebile».

Il Direttore Confcommercio Ascom Cervia Cesare Brusi ha dichiarato: «Con Terenzio se ne va un sostegno enorme al nostro turismo. E poi se ne va un amico fraterno con il quale abbiamo affrontato 35 anni di battaglie, professionali e personali. Con lui abbiamo creato “Cervia, la spiaggia ama il libro”».

I FUNERALI

I funerali di Terenzio Medri si svolgeranno domani - martedì 15 maggio – alle ore 10.30 a Cervia (RA). La funzione proseguirà in Duomo per la benedizione e il saluto delle autorità e del mondo associativo. Gli uffici di Viale G. di Vittorio osserveranno un’ora di chiusura in segno di lutto.

 

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it