Martedì 18 Giugno 2019

LA POSTA DEI LETTORI / Caro Sindaco le scrivo... sulla supposta Città Giardino

Giovedì 15 Marzo 2018

Al Sindaco del Comune di Cervia, buongiorno, scrivo come amministratore di condominii nel territorio cervese, in particolare immobili presenti con accesso da via Molise 11 a Pinarella di Cervia, portando all'attenzione, le probematiche cittadine che fino ad oggi non hanno trovato nessun riscontro, seppure gli organi comunuali sono stati già più volte interessati direttamente dalle persone residenti e villeggianti, senza trovare un'attendibile risoluzione. 

 

La problematica risulta dalle condizioni di accesso alla via Molise alle unità immobiliari presenti, il manto stradale come ben si evince dalle foto allegate, è alquanto danneggiato (e non per le ultime nevicate o piogge, ma dalla non manutenzione eseguita negli anni), impedendo una viabilità pedonale alle case presenti. Tale situazione risulta una cosa indegna da ormai due lunghi anni di chiamate, segnalazioni seguite con risposte e fatti irrisori al problema.

Indegna è questa situazione in quanto per dover camminare ad arrivare al mare, bisogna guardare a terra senza alzare gli occhi in avanti per non dover cadere od inciampare in quanto la strada è disastrata. Indegno è dover arrivare in fondo alla strada con la bicicletta a mano perchè c'è rischio di doversi fare male e passare una giornata al pronto soccorso (per i giovani) ma se dovesse succedere a persone anziane si parlerebbe di mesi di convalescenza.

Risulta impossibile utilizzare mezzi, partendo da quelli ecosostenibili come un semplice monopattino, pattini a rotelle, skateboard, o come dicevo sopra la normale bicicletta fino ad arrivare a quelli come ciclomotori e autovetture.

Indegna è una situazione dove il manto stradale è pieno di crateri, buchi e dissesti con nessuna messa in sicurezza per la corretta delimitazione di marciapiedi, mettendo il cittadino in pericolo (foto allegate).

Inoltre i marciapiedi risultano ancora privi della pavimentazione necessaria, risultano riempiti semplicemente di terra con una vegetazione incolta durante il periodo estivo, tale da renderli inutilizzabili e costringere i pedoni a riversarsi in strada.

 

 

Vogliamo parlare anche dei rifiuti che attanagliano tutta la via Molise, ovvero cassonetti pieni di rifiuti, cassonetti sottostimati per l'utilizzo di un hotel limitrofo.

La domanda che vi pongo è la seguente: voi ci stareste dove sotto casa c'è una marea di rifiuti, tra gli odori sgradevoli che arrivano e gli animali che vengono a rovistare?

La fantomatica città giardino e localià di villeggiatura tanto pubblicizzata credo che strida con quanto realmente è sotto l'occhio di tutti. In maniera intuitiva potremmo utilizzare la semplice parola "corretta" che messa all'interno della frase potrebbe essere: con una corretta organizzazione e valutazione dell'inserimento di cassonetti in numeri adeguati, per l'area circostante, una valutazione corretta della posizione dei cassonetti dei rifiuti, tutto potrebbe risolversi, con il buon senso (foto allegate).

In questi giorni vi è la pubblicità di soldi stanziati per la messa in manutenzione del manto stradale, ma le tasse pagate da parte dei cittadini credo debbano avere anche un riscontro diretto sul territorio, in modo tempestivo (dato che il problema è pluriennale), quando si risolverà questa problematica?

Si rimane in attesa di un vostro gentile riscontro, comunicando che tale esternazione continuerà maggiormente estesa, per trovare una risoluzione a quanto denunciato. Distinti saluti

 

Claudio Semeraro

 

2Commenti ...Commenta anche tu!

Commenti

Perché non vedi il tuo commento? Leggi le policy.

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Cervianotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@cervianotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.

  • Una vergogna inaudita. Ma il problema è che se ne fregano altamente della gente. Basta che la loro poltrona sia assicurata. Purtroppo i politici non capiscono i disagi delle persone comuni. Credo che i cittadini di quelle zone paghino le tasse come tutti gli altri. Però il caro sindaco privilegia gli stradelli retro bagni, iromen, e chi se ne frega se la gente si lamenta per le buche o perché non ci sono parcheggi o per la viabilità . Vedi via xx settembre.

    15/03/2018 - Daniela

  • Le buche sono preparate ad hoc in vista dell'estate, siccome è la citta giardino saranno inseriti fiori, piante e tanto altro per fare aiuole perfette !!! ...

    18/03/2018 - Oriano Casadio



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it