Sabato 23 Giugno 2018

VOLLEY / In B2 femminile, la My Mech Cervia cede (1-3) all’Imola e scivola in basso

Domenica 11 Marzo 2018
My Mech Cervia organizza il muro; a destra Calisesi, top scorer del match con 24 punti

La My Mech Cervia lotta fino all’ultimo pallone, dà concretamente l’impressione di poter riaprire il match, ma alla fine deve ammainare bandiera bianca 1-3 (19-25, 21-25, 25-16, 23-25) al cospetto dell’Imola, terza della classe. Il 6° turno di ritorno del campionato di serie B2 femminile, riconsegna una formazione gialloblù in grado di tenere testa ad una big del campionato ma inesorabilmente battuta. 

 

Nel primo set la My Mech Cervia parte con Ginesi in regia, Altini opposta; Giulianelli e Calisesi schiacciatrici; Vanzolini e Furi al centro; Marchi e Fabbri liberi. Le ospiti guadagnano subito un piccolo vantaggio, che riescono a conservare fino al 6-11. A quel punto coach Braghiroli si gioca la carta del timeout, ma i frutti non arrivano (10-17). Entra allora Agostini, e qualcosa succede, se è vero che il tecnico ospite è costretto a chiamare due timeout consecutivi (13-19 e 19-22). Cervia è però commette qualche ingenuità, e il primo set termina 19-25. Il secondo set parte meglio per Cervia, ma le imolesi guadagnano il pareggio a quota 15, e poi allungano 15-17. Coach Braghiroli chiama allora timeout e, subito dopo, replica (18-20), purtroppo invano perché Imola prosegue inesorabile e vince anche questo set 21-25.

 

Nel terzo set la My Mech Cervia scende in campo con maggiore determinazione (5-0 e 8-4). I binari sono quelli giusti. Imola è incapace di reagire sotto i colpi delle gialloblu, che così prendono il largo (16-7). Ginesi e compagne sono un rullo compressore, e per le ospiti restano solo le briciole (21-14), fino al 25-16. Le cervesi cercano di sfruttare l’onda anche nel 4° set, ma Imola è in agguato e pareggia i conti a quota 6, prima di mettere la freccia (12-15 e 13-18). Le padrone di casa non mollano la presa. Entra Carati al servizio e il parziale si riapre (18-21 e 21-22). Imola ha più risorse e si vede nel frangente decisivo, anche se la My Mech resta in partita fino all’ultimo, prima del 23-25. Ora le cervesi sono attese sabato prossimo dalla lunga trasferta a La Spezia sul campo della terzultima, che tenterà di rientrare in gioco per il discorso legato alla salvezza (che dista 8 lunghezze).

 

La classifica (la prima è promossa in B1; seconda e terza ai playoff; le ultime 4 retrocedono in C): Capannori 53; Forlì 48; Imola 41; Vignola, Campagnola Emilia 34; Carpi 31; Rimini, Reggio Emilia 29; Cervia 27; Castel Maggiore 25; Sarzana 24; Spezia 18; Sant’Ilario d’Enza 3; Carrara 0.

 

 

My Mech Cervia-Imola 1-3 (19-25, 21-25, 25-16, 23-25)

MY MECH CERVIA RIV: Giulianelli 2, Agostini 10, Calisesi 24, Altini 8, Furi 12, Vanzolini 8, Ginesi 2, Carati, Marchi (L1), Fabbri (L2); ne: Magnani, Petrarca, Caniato. All. Braghiroli.

IMOLA: Devetag 11, Bombardi, Cavalli 4, Ferracci 12, Ricci Maccarini (L2), Melandri 9, Tamburini, Collet 12, Tesanovic 11, Magaraggia (L1); ne: Rapisarda, Folli. All. Turrini.

Arbitri: Risi e Antonioli di Forlì.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it