Mercoledì 18 Luglio 2018

Attrezzature per la cucina, cosa non deve mancare?

Venerdì 12 Gennaio 2018

Quando si è intenzionati ad aprire un ristorante o un albergo, è bene preventivare un capitolo di spesa per la cucina. Questa parte dell’azienda, che servirà per la produzione di piatti e cibo per la clientela è di estrema importanza quando si vuole fornire un servizio ristorativo di qualità sotto tutti i punti di vista.

 

Prima d’iniziare ad acquistare le attrezzature per la propria cucina, è bene comprendere al meglio quante saranno le persone che vi lavoreranno e il numero di coperti che andranno serviti ogni giorno. Se non si calcolano bene gli spazi per le attrezzature, dei ripiani di appoggio per tavoli e delle persone che vi devono lavorare potrebbe diventare un problema costruire o arredare una cucina funzionale.

Le attrezzature delle cucine professionali, oltre a essere posizionate nel migliore dei modi per non essere d’intralcio durante i vari servizi, devono anche essere mantenute nelle migliori condizioni possibili. Al termine di ogni servizio, è bene che i cuochi e il personale addetto alle pulizie igienizzi tutte le attrezzature e i banchi di lavoro. In questo modo, chi lavorerà nel successivo turno di lavoro potrà lavorare su superfici pulite e adatte alla preparazione di cibo.

 

Le attrezzature indispensabili

In cucina sono molte le attrezzature che non possono assolutamente mancare, vediamo quali sono.

Un lavello per la pulizia delle pentole e delle stoviglie e uno separato per la pulizia di frutta, verdura e cibo. Questa distinzione, oltre ad evitare l’accavallamento di più persone nella stessa postazione di lavoro serve anche a limitare il contatto tra alimenti crudi e detergenti per la pulizia. Infatti, il lavandino dove si puliscono le pentole e le stoviglie non dovrà mai essere utilizzato per la pulizia degli alimenti.

Una postazione per la cottura del cibo. Questa zona della cucina, che può essere formata solo da fuochi e bollitori, oppure avere anche griglia e piastre riscaldate per la cottura di hamburger o carne è una delle zone più utilizzate. Qui, uno o più cuochi sono sempre intenti a cucinare o terminare la preparazione di basi preparate in precedenza. Visto il massivo utilizzo che si fa di questa zona, è bene mantenere alto il livello di pulizie. Ogni giorno, si dovrebbe pulire in maniera accurata tutta la zona, così da non ammassare impurità e avanzi di cibo.

Forni, che possono essere ventilati, tradizionali, a vapore o per le pizze. La presenza di una o più tipologie di forni, può essere determinata in base alla tipologia di piatti che si preparano. Chi prepara delle pizze, oltre ai tradizionali piatti da ristorante ha la necessità di avere un forno apposito. Solo in questo modo, potrà fornire ai propri clienti un prodotti finale di qualità e che possa accontentare anche il più esigente palato.

La pianificazione di una cucina e di tutte le attrezzature che sono necessarie al suo funzionamento è una delle parti più importanti per chi si occupa di ristorazione. Commettere degli sbagli in questa fase, può ripercuotersi in tutte le fasi lavorative.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it