Lunedì 22 Gennaio 2018

Beneficenza: per ogni pasto acquistato la startup Fitlunch ne offre uno gratuito a un senzatetto

Lunedì 18 Dicembre 2017

L'iniziativa "Aiutaci a portare cibo a chi non ne ha" sarà attiva dal 18 al 22 dicembre

L'immagine simbolo dell'iniziativa

E' di Fitlunch, (la startup dell’incubatore CesenaLab nata con l’obiettivo di consegnare pasti ordinati e personalizzati tramite Facebook e consegnati a domicilio) di fornire il proprio contributo in aiuto dei senza tetto che frequentano le mense dei poveri di Cesena, Forlì, San Marino, Cesenatico, Cervia, Bergamo, Padova, Verona, Riccione. Fino al 22 dicembre per ogni pasto ordinato acquistato, Fitlunch ne offrirà uno omaggio a chi è rimasto senza casa e combatte per strada il freddo.

I giovani imprenditori di Fitlunch (la startup dell’incubatore CesenaLab con l’obiettivo di consegnare pasti ordinati e personalizzati tramite Facebook e consegnati a domicilio) hanno deciso, in questo Natale, di fornire il proprio contributo in aiuto dei senza tetto che frequentano le mense dei poveri nelle città in cui sono attivi (al momento il loro servizio copre Cesena, Forlì, San Marino, Cesenatico, Cervia, Bergamo, Padova, Verona, Riccione). Per ogni pasto ordinato acquistato, Fitlunch ne offrirà uno omaggio in beneficenza per aiutare chi è rimasto senza casa e combatte per strada il freddo.

“Quando tornavamo a Cesena con il treno da Roma (dove i ragazzi hanno partecipato da luglio a novembre al corso di accelerazione di LUISS ENLABS, la fabbrica delle startup italiana: ndr) ci trovavamo in ora tarda nella zona della stazione e ci siamo resi conto di quanti senzatetto ci siano nella nostra città, che nel freddo dell’inverno cercano nelle mense un pasto caldo - raccontano Gabriele e Marco, due dei fondatori di Fitlunch -. Abbiamo subito pensato che ci sarebbe piaciuto fare qualcosa per loro, così ci siamo mossi e in questi giorni prima di Natale, nel nostro piccolo ci proveremo offrendo dei pasti in beneficenza”. Lo slogan dell'iniziativa è "Aiutaci a portare cibo a chi non ne ha" e durerà dal 18 al 22 dicembre e questa volta consegneranno, anziché pasti personalizzati, un po’ di speranza a chi è meno fortunato.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it