Giovedì 14 Dicembre 2017

Inbici Top Challenge: rinnovata la partnership con Inkospor

Lunedì 4 Dicembre 2017

Inbici Top Challenge è il circuito granfondistico nazionale che racchiude in sé alcune tra le più prestigiose manifestazioni ciclistiche italiane, tra le quali la Gran Fondo Davide Cassani (Faenza, 18 Marzo 2018), la Gran Fondo Via del Sale di Cervia (Cervia, 6 Maggio 2018) e la Gran Fondo degli Squali (Cattolica, 13 Maggio 2018)

Si rinnova la partnership tra l'InBici Top Challenge e l'azienda Inkospor: nei giorni scorsi, infatti, nel centro direzionale di Livorno, è stato siglato il nuovo accordo tra Maurizio Rocchi e Benedetto Catinella, patron dell'azienda di integratori che - anche nel 2018 - sponsorizzerà il circuito granfondistico. 

Da sempre partner fedele del gruppo editoriale di InBici, Catinella sarà così l'unico marchio d'integratori presente nella terza edizione del Challenge che, lo ricordiamo, propone quest'anno ben quattro new-entry (Gran Fondo Davide Cassani, Gran Fondo degli Squali, "Green" Fondo Paolo Bettini e "3 Epic Cycling Road - Tre Cime di Lavaredo”), oltre alla Gavia& Mortirolo, Gf Laigueglia, Via del Sale di Cervia e La Leggendaria CharlyGaul.

 

Inkospor - da sempre vicino al mondo dello sport - è un marchio che fa parte della NutrichemDiatPharmaGmbh, un'azienda tedesca di grande prestigio, da quasi 40 anni leader in Europa nel settore della nutrizione chimico-farmaceutica e nell'integrazione alimentare.

 

"Avere nel nostro pool di sponsor un marchio prestigioso come Inkospor - spiega la coordinatrice del circuito Sara Falco - è per noi un motivo di grande soddisfazione. Stiamo infatti parlando di un'azienda che, negli anni, con la forza della qualità e della serietà nei confronti dei consumatori, ha saputo conquistarsi sul mercato un livello altissimo di credibilità".

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it