Sabato 16 Dicembre 2017

"Con la Mille Miglia regalato a Cervia un veicolo promozionale e di indotto per il turismo"

Mercoledì 11 Ottobre 2017 - Cervia
il passaggio delle auto d'epoca è sempre un momento di fascino e suggestione

Piovono critiche sul sindaco di Ravenna da parte delle opposizioni, dopo che l'attuale Giunta si è fatta scappare il passaaggio della prossima edizione della Mille Miglia

Da sempre, la Mille Miglia è conosciuta anche come “freccia rossa”. Una gara (oggi, semplice parata di “regolarità” per veicoli d’epoca) che ha segnato la storia, con campioni del calibro di Tazio Nuvolari. Il problema è che, stavolta, la “freccia” è passata talmente veloce che nessuno, a Ravenna, ha potuto vederla. E' questo il senso dell'accusa lanciata al sindaco di Ravenna De Pascale dai consiglieri dell'opposizione Massimiliano Alberghini, Alberto Ancarani (FI) e Gardin (LN).

«Insomma, Ravenna non vedrà la Mille Miglia, con buona pace di tanti potenziali turisti. Perché l’amministrazione De Pascale si è lasciata sfuggire questa opportunità – criticano i tre consiglieri – servendo l’assist alla vicina Cervia. L’inerzia della giunta e di molti suoi funzionari e dirigenti ha impedito di salvaguardare una tradizione motoristica che ha più di mezzo secolo. Parliamo di persone che, nel recente passato, hanno sostenuto il promesso rinnovamento annunciato dal sindaco De Pascale, che qui registra l’ennesima brutta figura. Dopo avere dimostrato ancora una volta lo scarso senso del proprio ruolo. Per non parlare del partito che amministra questa città».

Insomma, all’indomani dell’infausta rinuncia di Ravenna, l’opposizione unita non risparmia critiche e accuse alla maggioranza e all’esecutivo. «Forse perché tale rinuncia è all’insegna della città che lo stesso De Pascale sente realmente sua (Cervia; ndr) in quanto prestato occasionalmente a Ravenna, solo per togliere le castagne dal fuoco al partitone di maggioranza, durante la campagna elettorale».

Il risultato di questa artificiale operazione in casa Pd è sotto gli occhi di tutti, mentre Ravenna paga il conto della perdita della Mille Miglia. Un’opportunità «che per la nostra città rappresentava un evento – incalzano Gardin, Alberghini ed Ancarani - non solo dal punto di vista turistico e commerciale, ma prima di tutto simbolico e storico. Una giunta troppo impegnata altrove si è fatta sfilare sotto il naso la manifestazione. Solo per pompare gli eventi in piazza Kennedy – è la loro amara constatazione – e per il terrore che tra qualche anno si possa dire che forse l’opposizione aveva ragione, preannunciando il fallimento della sciagurata opera di pedonalizzare questa piazza. Così agendo ha regalato un evento come la Mille Miglia al Comune di Cervia».

L’opposizione annuncia su questo tema la presentazione di un question-time in consiglio comunale.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it