Martedì 21 Novembre 2017

Affitta una stanza per nascondere droga: arrestato un 22enne dalla Polizia di Stato

Martedì 12 Settembre 2017

Gli agenti hanno sequestrato tre chilogrammi di marijuana

La Polizia di Stato ha arrestato nella notte C.D. (Le Forze dell'Ordine hanno fornito solo le iniziali, n.d.r.), 22enne, cittadino albanese incensurato, residente a Ravenna, per detenzione ai fini di spaccio di tre chili di marijuana che deteneva in una stanza di un'abitazione diversa dalla propria residenza. 


Nella notte gli agenti delle volanti giungevano in via Agro Pontino su segnalazione di un residente che lamentava di essere stato derubato da una conoscente che aveva atteso che l'uomo si addormentasse per rubargli il portafoglio ed oggetti di valore custoditi nella cassaforte. Nel denunciare questi fatti l'uomo accompagnava i poliziotti nei vari ambienti della casa ad eccezione di una stanza da lui subaffittata ad un certo Filippo, "un bravo ragazzo" a suo dire che aveva lasciato in emeroteca un annuncio poche settimane prima. Gli agenti, nascosta la volante, decidevano di attendere il ritorno di Filippo a causa del forte odore di marijuana che si percepiva già nel corridoio dell'abitazione. Dopo pochi minuti Filippo entrava nell'abitazione dirigendosi verso la sua stanza seguito dai poliziotti che procedevano ad una perquisizione. Il ragazzo sosteneva di non essere di Ravenna e di svolgere la professione di cuoco in diversi ristoranti della città, motivo per il quale diceva di aver preso in affitto la stanza. Inutili sono stati i tentativi di Filippo, alias C.D., di sostenere che i pochi grammi di marijuana che aveva in tasca erano gli unici all’interno della stanza.

Dalla perquisizione e all’interno di una valigia ne venivano sequestrati tre chilogrammi oltre al materiale per il confezionamento, bilancine elettroniche di precisione ed una pistola scacciacani. Dichiarato in arresto si è quindi appurato che il ragazzo non svolge alcuna attività lavorativa, è residente con i genitori pensionati in via Tommaso Gulli e aveva organizzato la detenzione del cospicuo quantitativo di droga per lo spaccio in un luogo sicuro da eventuali perquisizioni domiciliari da parte delle Forze dell’Ordine. Il 22enne è stato trasferito in carcere a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it