Giovedì 21 Settembre 2017

Cervia: chiude con grande successo la 21esima edizione di Sapore di Sale

Lunedì 11 Settembre 2017 - Cervia

Il lungo week end ricco di iniziative culturali, incontri gourmet e proposte gastronomiche di qualità ha portato a Cervia nonostante la pioggia di giovedì e di ieri, domenica 10 settembre, un folto pubblico, interessato alla tradizione dell’oro bianco cervese e alla realtà gastronomica a tutto tondo dell’evento Sapore di Sale. 

 

PARLANO I NUMERI

 

A parlare in modo chiaro come ogni anno sono i numeri. Da rilevazioni con il sistema TIM Cityforecast bigdata value, un sistema di calcolo che si basa sulla rilevazione delle schede TIM in zona, nell’area della festa sono stati rilevati numeri importanti per tutte le giornate con indicazione di picchi che hanno superato sabato le 17.000 persone presenti in contemporanea nella stessa fascia oraria. Nonostante la pioggia anche giovedì ha visto numeri importanti con un picco di 14.168 persone presenti in contemporanea e domenica con un picco di 15.740. Venerdì il picco è stato di 15.744. Questi dati, anche se stime sono indicativi per i numeri e per il trend delle giornate.

 

Circa 2.000 kg di Sale sono stati venduti in confezioni varie allo stand del Parco della Salina di Cervia, mentre la distribuzione di sabato e domenica dalla burchiella è stata di 100 quintali. Domenica la Festa è ripresa a pieno ritmo dopo le 15, quando ha smesso di piovere anche se naturalmente il clou è stato raggiunto il sabato pomeriggio quando una fila interminabile di cittadini e turisti si rigenerava continuamente affollando di migliaia di persone le banchine dei due lati del portocanale.

 

Ma occorre aggiungere anche le circa 9.000, che hanno fatto capolino a MUSA, Museo del Sale, per portare a casa un po' di Sale a offerta libera. Sempre molto frequentato lo spazio di AIS-Romagna per gli incontri e la degustazione dei vini della Regione in abbinamento ai prodotti gastronomici lavorati col Sale di Cervia in occasione del 50º del Romagna Sangiovese Doc e del 30º del Romagna Albana Docg.

 

L’Osteria del Gran Fritto ha preparato 1350 Coni di Fritto, e 800 risotti. Allo stand del Gambero Allegro sono stati degustati 700 spiedini di gamberi al curry e vendute 600 confezioni di polenta Polentami. Il Mare in un Panino di Stefano Bartolini ha preparato 1000 panini mentre XTe Catering ha servito 600 porzioni di Passatelli e 400 porzioni gamberi in crosta di mais. Allo stand di Ca' de Bé/Enoteca Pisacane si sono “volatilizzate” 350 porzioni di costine Cartuccera del Passatore e 450 porzioni di Ravioli oltre a 1 prosciutto di mora romagnola pari a 300 porzioni. Alla Casa delle Aie i cappelletti hanno sbancato.

 

Sono state infatti vendute 1.900 porzioni di Cappelletti fra asporto e consumo a tavola. Non da meno i Panificatori e Pasticceri di Confcommercio che hanno sfornato e venduto 1200 quadretti di focacce, 5.000 bomboloni e 3.500 maritozzi. Allo stand di Libera Terra sono andati esauriti 60 kg di mozzarelle di bufala al Sale Dolce di Cervia della cooperativa Don Peppe Diana di Libera, azienda che lavora nelle terre sequestrate alla mafia. Alla Centrale del Latte di Cesena sono stati distribuiti 1.200 coni gelato, 60 kg di fior di forma e 50 kg di formaggi freschi al Sale Dolce di Cervia. A MyMarca, realtà che supporta le terre colpite dal terremoto di agosto 2016 sono stati venduti 220 Maxi burger di vitellone marchigiano e 225 Crescie col ciauscolo, pecorino e erbe saltate al Sale Dolce di Cervia A Tuscany Brothers: 250 panini al lampredotto e 10 kg di peposo dell'impruneta oltre a 60 bottiglie di Chianti Colli Senesi.

 

A La Campanara: 200 porzioni di polpette, 300 piadine fritte e 200 crostini ai porcini. A La Cantinaza/girarrosto 50 kg di patate piastrate, 300 kg di costolette, 130 kg di salsiccia, 130 polli, 100 porzioni di strozzapreti conditi con radicchio e salsiccia. Allo stand dei pescatoriLa Pantofla sono stati serviti 200 kg di patatine, 1500 risotti, 350 kg di Saraghina (1350 porzioni)e ben 6 quintali di cozze. Allo stand de La Piadina del Salinaro di Cna e Confartigianato sono state confezionate 600 piadine mentre 300 piadine sono state preparate al momento. I Laboratori di piadina sono stati partecipati e superapprezzati. Oltre ai 30 bambini hanno partecipato anche numerosi genitori.

 

Al banco del Consorzio del Parmigiano Reggiano sono andate esaurite le 8 forme da 40 kg portate a Cervia per l’occasione a cui vanno aggiunte le altre forme di Parmigiano Reggiano Vacche Rosse al Sale di Cervia. Allo stand siciliano sono stati venduti 2000 Cannoli Grande successo anche per lo stand gestito dalla Consulta del Volontariato di Cervia che proponeva i prodotti al sale di Cervia offerti gratuitamente dai produttori. Una sorta di vetrina mercato con i prodotti al sale di Cervia Anche gli incontri gastronomici hanno sempre fatto il pieno a partire dal tutto esaurito dello Show Cooking dello chef pluristellato Mauro Uliassi, fino alle cene stellate con Grippo e Parini, rispettivamente a Terrazza Bartolini e a Officine del Sale. Apprezzatissime le presentazioni e degustazioni del gorgonzola, del lampredotto e del ciauscolo, tutti al sale di Cervia.

 

In particolare i produttori di ciauscolo e pasta di legumi marchigiani, portati a Sapore di Sale da MyMarca, hanno trovato tanti estimatori convinti anche del sostegno che occorre dare alle imprese colpite dal terremoto. Molto frequentata la sala Rubicone per la mostra fotografica sul 60º delle Terme di Cervia curata da Renato Lombardi, le associazioni di pescatori, salinari e dall'Associazione Culturale Casa delle Aie che ha gestito anche i laboratori di pasta fresca e pane per bambini e famiglie.

 

Le visite in Salina hanno riscosso il consueto successo vista la richiesta da parte del pubblico, che ha dimostrato che la tematica ambientale è sempre di grande interesse ed è anche un determinante attrattore turistico. Gli incontri culturali su rigenerazione urbana e candidatura Unesco, sono stati molto interessanti e utili per il percorso intrapreso dalla città di Cervia, così come le Passeggiate Patrimoniali e l'incontro affollato su Salina Ieri, Oggi, Domani con la proiezione del documentario Riflessi di Sale. L'appuntamento di Cervia Ambiente con la consegna del premio a Pio d'Emilia ha proiettato Cervia sulla ribalta nazionale e internazionale.

 

Del resto è il tratto caratteristico della Festa Sapore di Sale aprirsi al panorama oltre il confine territoriale. Dalle Saline ospiti di Gozo/Malta, Ston/Dubrovnik, al Sale esposto della Camargue e Margherita di Savoia, fino alle località di produttori o rappresentanti presenti a vario titolo, dalla Sicilia, Campania, Toscana, Marche, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, oltre alle tante realtà dell'Emilia Romagna.

 

LE PAROLE DEL SINDACO

“I numeri parlano chiaro - dichiara il sindaco Luca Coffari - confermando la popolarità di una festa che continua a crescere in qualità e partecipazione di anno in anno. Tradizioni locali ed enogastronomia sono gli ingredienti per eccellenza della kermesse della città del sale che attira ogni anno migliaia di persone nel lungo week end dedicato al sale di Cervia e alle radici della città. Una festa ha assunto un aspetto internazionale per la presenza di ospiti provenienti da vari paesi d’Europa e una connotazione di alto livello gastronomico, con la presenza ogni anno di chef dell’alta cucina internazionale. Un ringraziamento sentito va complessivamente alla bella quadra composta da organizzatori e partecipanti che hanno contribuito con entusiasmo alle iniziative di questo importante appuntamento settembrino.”

0Commenti ...Commenta anche tu!



Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it